S.E.U.

I sistemi qualificati come SEU sono esenti, per l’energia autoconsumata, da alcune componenti tariffarie che gravano sul costo finale dell’energia (oneri generali, oneri di trasmissione e distribuzione).

SEU1

La convenienza dell’investimento in un sistema SEU viene valutata caso per caso considerando:

  • Fabbisogni energetici e relativi costi
  • Quota di energia autoconsumata
  • Incentivi e benefici fiscali

Dal 2011 gli oneri generali di sistema sono più che raddoppiati:

SEU2

Dal 2008 il prezzo zonale orario si è ridotto costantemente soprattutto per effetto della generazione diffusa.

SEU3

Il valore medio annuo della fascia F1 (ore di punta) quasi si è dimezzato (da 0,11 €/kWh nel 2008 a 0,06 €/kWh nel 2013).

Pertanto negli ultimi anni si è assistito a due effetti principali: da una parte la riduzione del prezzo zonale di energia elettrica, dall’altro l’aumento degli oneri generali di trasmissione e distribuzione.

L’effetto combinato di queste due componenti ha portato ad un aumento medio della bolletta elettrica nel suo complesso, di fatto impedendo ai consumatori di beneficiare della riduzione del costo dell’energia elettrica prodotto dall’aumento dell’impiego delle energie rinnovabili.

In questo contesto, i sistemi SEU costituiscono un’opportunità interessante perché sono esenti, per l’energia autoconsumata, dalle componenti tariffarie: oneri generali, oneri di trasmissione e distribuzione, ovvero quelle che negli ultimi 3 anni sono più che raddoppiate.